immagine barra
Logo Artemedia
graffiti
Home Contatti Eventi
 
 
immagine barra
 
immagine barra

Oratorio di San Lorenzo


Storia

L' Oratorio di San Lorenzo venne realizzato dalla Compagnia di S. Francesco, costituitasi per seppellire i morti del quartiere della Kalsa, che aveva la sua sede in una chiesa già esistente sul luogo dal 1569

Descrizione

Il progetto architettonico venne affidato a Giacomo Amato e quello scultoreo a Giacomo Serpotta (1699-1705).
Nei preziosi bassorilievi prospettici vengono raffigurate Scene della vita di S. Francesco sulla parete destra, su quella opposta Scene della vita di S. Lorenzo.
Raffinatissime le figure allegoriche delle dieci Virtù relative ai due santi: per esempio Penitenza e Costanza affiancano la Tentazione di S. Francesco così come Elemosina e Misericordia si riferiscono a S. Lorenzo che distribuisce ai poveri i beni della Chiesa.
Nel 1724 Procopio Serpotta curò il restauro degli stucchi dell'oratorio. I sedili perimetrali, intarsiati in avorio e madreperla e sorretti da mensole lignee magistralmente intagliate (sec. XVIII), sono state eseguite presumibilmente su disegni di Giacomo Serpotta

Curiosità

All'interno, l'oratorio ospitava un opera del Caravaggio, la celebre Natività (1609) che sarebbe stata rubata nel 1969 per ornarne l'altare maggiore

Bibliografia: Spadaro, Troisi (2004) Palermo città d'arte. Guida ai monumenti di Palermo e Monreale, Palermo, Kalòs


Info utili Orario visite Biglietto ingresso
tel 339.2376652 dal lunedi al sabato h. 9,00/17,00
la domenica su appuntamento
€ 2,00

 

 

ITINERARI CONSIGLIATI

    Dove dormire HotSpots Prodotti tipici Siciliani Ristoranti Servizi utili Chiese
    immagine barra
    immagine barra
    Artemedia W3C CSS W3C HTML Valid HTML 4.01 Transitional Neomedia