immagine barra
Logo Artemedia
graffiti
Home Contatti Eventi
 
 
immagine barra
 
immagine barra

Fontana Pretoria

piazza Pretoria

 

Storia

La fontana, realizzata tra il 1552 e il 1555 dagli scultori manieristi toscani Francesco Camilliani e Michelangelo Naccherino per la villa fiorentina di Don Pedro di Toledo, viene acquistata dal Senato di Palermo e montata nella piazza su cui prospetta il Palazzo Pretorio. Il montaggio viene curato, dal 1574 sino al 1581, da Camillo Camilliani, figlio di Francesco. Viene mutata la composizione della fontana, rispetto al progetto fiorentino, per adattarla alla scenografia della piazza. La cancellata di recinzione, realizzata su disegno di G. B. Basile, è stata collocata nel 1858.


Descrizione

La fontana, in marmo bianco, presenta un impianto ellittico con vasche concentriche su tre livelli collegate da quattro rampe di scale "sospese"; le scale e le statue sono collocate secondo uno schema simmetrico. Alle statue viene attribuito un significato allegorico legato a realtà locali, in gran parte elaborato alla fine del ‘500 dal poeta Antonio Veneziano: per esempio le quattro vasche del livello più basso, che presentano gruppi di statue giacenti, furono reinterpretate come figurazioni dei quattro fiumi palermitani: Oreto, Papireto, Gabriele e Maredolce. Accanto a queste sono raffigurate sirene, arpie, divinità mitologiche, mostri, delfini e altri animali.


Curiosità

I palermitani hanno ribattezzato questo luogo "piazza delle vergogne" per la nudità delle figure e per le strane specie animali.

 

ITINERARI CONSIGLIATI

    Bar Dove dormire HotSpots Prodotti tipici Siciliani Ristoranti Servizi utili Altri beni culturali Chiese Palazzi e castelli
    immagine barra
    immagine barra
    Artemedia W3C CSS W3C HTML Valid HTML 4.01 Transitional Neomedia